Home
The Odyssey
The Map
The Musical
Characters
History
Authors

Ciro Caravano
Luigi Martelletta
Brunella Platania
Rosa D'auria
The trailer
Articles
Contacts

ACT I
ACT II
ACT III


On line il FORUM di Odisseathemusical.com in Site Features


15.5.2007
Carissimi artisti

vorremmo ringraziarvi per la vostra partecipazione alla prima fase del casting avvenuta il 12 e 13 maggio scorsi. Siete stati davvero fantastici.

Abbiamo apprezzato molto la vostra pazienza (anche quando ci siamo presi qualche pausa in più per "decontaminare" l'ascolto e potervi valutare al meglio), il vostro entusiasmo e, soprattutto, il vostro grande talento. Presto metteremo sul sito qualche foto e qualche filmato del casting. Nel frattempo volevamo dirvi due parole su cosa succederà ora.

Verrete ricontattati tutti, con un pò di pazienza, attraverso e-mail. Sarete avvertiti sia che abbiate superato questa prima fase sia che, invece, non siate stati scelti. A proposito di questo ultimo punto vorremmo ribadire che la valutazione da noi effettuata non entra nel merito del talento e delle capacità di ognuno di voi ma semplicemente verifica l'attitudine per presenza scenica, tipologia di voce (l'estensione che con molti di voi abbiamo verificato, ad es.) ed interpretazione, ad interpretare i personaggi presenti nel nostro musical.
Una volta effettuata tale valutazione (stiamo visionando nuovamente tutte le audizioni registrate, quindi dateci qualche giorno di tempo) le e-mail inviate ai candidati che avranno superato la prima fase conterranno, al proprio interno, una password personale con la quale autenticarsi in un'area del portale internet. In tal modo si accederà ad una pagina personale dalla quale si potranno scaricare:

a) Il nome o i nomi dei personaggi dell'odissea per i quali si vuole valutare il candidato nella seconda fase (call-back)
b) Il brano o i brani dell'Odissea che il candidato dovrà cantare al call-back
c) Le relative basi sulle quali provare le proprie parti
d) I relativi testi
e) alcune brevi note di regia (ma la stragrande maggioranza dei vs. movimenti, in questa fase, saranno affidati alla vostra improvvisazione interpretativa).

Inoltre sarà indicato il luogo e la data del call-back (probabilmente metà giugno non troppo lontano da Roma) entro la quale il candidato dovrà prepararsi.

Al call-back, dopo una breve sessione di prove d'insieme, i candidati impersoneranno i propri ruoli, su apposite basi, in uno spazio pubblico (frequentato da gente comune, non solo addetti ai lavori, probabilmente uno spazio di un centro commerciale) anche per valutare la capacità del candidato di non perdere concentrazione ed affidabilità in qualsiasi situazione. Quindi, ad esempio, chi sarà stato scelto per impersonare Telemaco si esibirà con un altro candidato scelto per impersonare Ulisse nella stessa scena.

Vi preghiamo, dunque, di non chiamare più al numero telefonico del casting per avere informazioni ma, eventualmente, di richiedercele attraverso l'e-mail ufficiale info@odisseathemusical.com

E sopratutto tenete d'occhio il sito: sarà SEMPRE la fonte più affidabile ed aggiornata.

Grazie per la vostra eccezionale partecipazione e complimenti davvero a tutti per il vostro elevatissimo livello artistico.

Uno spazio dove potervi confrontare è il nostro forum. Potete accedervi tramite il link in alto su questo spazio,oppure cliccando su "FORUM DI ODISSEATHEMUSICAL"

In bocca al lupo.

Marco & Massimo Grieco.


Il portale Delirio.Net, per mano della vulcanica Eliselle , ha pubblicato la prima intervista ufficiale rilasciata dagli autori di ODISSEA THE MUSICAL.

E' iniziata la campagna Sponsor per far parte della grande avventura di ODISSEA THE MUSICAL destinata a tutte le Aziende che intendono partecipare concretamente alla messa in scena del primo musical della storia sull'Odissea di Omero. Per maggiori informazioni
clicca qui.

 

 

 

 

 

 

This is the "OdisseaTheMusical" Official Web Site ©2004 Marco & Massimo Grieco - All rights reserved

Last updated Mer, Maggio 16, 2007 1:57 PM 2004

 

L'Odissea ci è stata donata all'alba del tempo quale esortazione per l'uomo, assieme all'Iliade, a perseguire valori positivi.
L'iliade, a ben guardare, altro non è che un reportage di guerra, ed in molti dei passi vi si può leggere un'esplicita condanna alla guerra stessa ed ai suoi epigoni. E' il poema di Achille. Ma Achille il guerriero dei guerrieri, persino nell'Iliade, il poema a lui dedicato, viene descritto come un personaggio prevalentemente negativo. Ed in tutte le vicende Omero non manca mai di sottolineare, con sottile ironia o con feroce condanna, la stupidità totale dell'impresa bellica, decisa in genere non dai guerrieri stessi, ma dalle mani degli Dei, sempre pronti a farsi beffe degli uomini. E si assiste alle vicende di Menelao, Agamennone, Ulisse, Achille, Nestore, Diomede, Aiace Telamonio ed Aiace Oileo, Ettore, Enea e di tutti gli altri, come ad una danza di foglie menate dai venti della follia.
Così come l'Iliade è il poema della guerra e la denuncia della sua stoltezza intrinseca, così l'Odissea è sembrata, alla nostra lettura, il poema della speranza dell'Uomo. Ulisse, prima ancora della guerra di Troia, a questa non intendeva partecipare. Egli era il più misero dei re Achei, ma aveva chiaro in mente il suo futuro. Un futuro nel quale si sarebbero stagliate, gigantesche, le ombre di Penelope e del figlio Telemaco. Ulisse aveva chiaro in mente come anche il più saldo dei regni non potesse sopravvivere al tempo ed all'ingordigia degli uomini. Si finge pazzo per non partire. Ma un vaticinio aveva predetto che sarebbe stato lui a risolvere l'annosa guerra di Troia.
Ed il ritorno.
L'uomo Ulisse viene tentato oltre ogni immaginazione. Gli vengono promessi onori e beni quali nessun mortale potrebbe sognare. Ma egli ha un unico punto cardinale dentro di sé. Circe, le Sirene, Calipso. Tutte sono la tentazione della mente e della vanità umane. Qualunque altro eroe Omerico avrebbe ceduto.
L'uomo Ulisse affronta nemici terribili: Polifemo e prima i Lestrigoni ed i Ciconi, Scilla e Cariddi. Altri avrebbero affrontato a viso aperto, impavidi, la morte certa. Non lui. Ulisse ha una mente. E questa è la sua arma migliore. Non ha la sicurezza tronfia di sé. quella sicurezza che perderà Agamennone e che farà impazzire Diomede. E' accorto. Si pone in discussione. Non affronta i proci a viso aperto. Ne disegna la morte lentamente. E' luomo nuovo. L'uomo che non è eroe per propria volontà, ma lo diventa quando la necessità l'impone. E quando la necessità l'impone diviene più devastante, più determinato e più feroce di qualunque altro monotono antico eroe.

Ai sensi dell'art. 1, comma 1 del D.L. n. 72/2004, come modificato dalla legge di conversione 21 maggio 2004 n. 128, si avvisa che tutte le opere presenti su questo sito hanno assolto gli obblighi derivanti dalla normativa sul diritto d'autore e sui diritti connessi. La violazione dei diritti dei titolari dei rispettivi diritti d’autore e dei diritti connessi comporta l’applicazione delle sanzioni previste dal capo III del titolo III della legge 22 aprile 1941, n. 633, e successive modificazioni ed integrazioni, in particolare dagli artt. 171, 171-bis, 171-ter, 174-bis, 174-ter.